Il 21 giugno partecipa al più grande evento internazionale gratuito di musica!

Nel 1982, su idea dell’allora Ministro della Cultura Lang, in Francia nasce La Fête de la Musique, una festa popolare che vuole celebrare il solstizio d’estate dando la possibilità di esprimersi musicalmente per le strade della città. (Siamo stati a Parigi e questo spettacolo collettivo è quello che succede!)

Dal 2014 Make Music Milan è una festa che invita tutti a suonare in città secondo lo spirito di partecipazione che pervade il 21 giugno di Parigi, Madrid, New York, Hong Kong e di altre 440 località nel mondo che si sono aggiunte al network negli ultimi trent’anni.
All’interno della Festa della Musica promossa dal Comune di Milano, Make Music Milan permette infatti a chiunque di potersi esibire dalle ore 12 alle 23, trasformando il capoluogo lombardo in un immenso e colorato palcoscenico a cielo aperto.
Con Make Music Milan sono messe a disposizione dei cittadini e delle più diverse realtà (associazioni, scuole, collettivi, imprese…), dai professionisti agli appassionati senza distinzioni di sorta, decine di luoghi sparsi in tutte le nove zone cittadine, utilizzando la rete di postazioni individuate dal Comune di Milano.

Ogni musicista è protagonista e organizzatore della propria esibizione, semplicemente iscrivendosi sul sito e scegliendo postazione e orario preferiti. Artisti e pubblico sono invitati a seguire criteri di correttezza, responsabilità e rispetto per il prossimo e per la propria città.

Ma Make Music Milan non finisce qui, è proprio rivolto a tutti: può infatti iscriversi chiunque volesse partecipare anche come volontario nello staff.
Lo spirito della Festa della Musica è infatti quello di una grande festa popolare, in cui la partecipazione diventi occasione di socialità, creatività, espressività e responsabilità di tutti. La libera volontà dei partecipanti, l’assenza di qualsivoglia selezione, l’organizzazione come struttura che facilita l’iniziativa dei musicisti, rappresentano l’idea di una società in cui il cittadino trova il proprio spazio espressivo nel suo territorio, in armonia con la sua comunità, in un insieme in cui il contributo di ognuno è il meraviglioso tassello per una festa di tutti.